PostHeaderIcon UNDER 19

MENS SANA MESAGNE - EAGLES BRINDISI = 76 - 49

MENS SANA MESAGNE: Iaia 18, Gualano 26, Passante, Falcone 12, Pastore 6, Renis 14, Sicilia, Cavallo, Giorgio, Rosato. Allenatore: Angelo Capodieci.
EAGLES BRINDISI: Simmini 8, Mingolla 7, Libardo 2, Gualtieri 2, Rucco 6, Mussardo 4, Mangiatordi, Stabile M. 6, Stabile A. 3, Mangano 11.
Parziali: 17-6 23-19 16-16 20-8
arbitri Rizzo e Lenoci di Martina Franca.

 

PostHeaderIcon UNDER 13

MENS SANA MESAGNE - BASKET BRINDISI = 74 - 9

MENS SANA MESAGNE: Massafra 18, Vasile 2, Carriero 7, Scalera 6, De Levrano 4, Conserva 4, Milone 4, Calò 8, Salerno 4, Perrucci 12, Librato 5. 
BASKET BRINDISI: D'Angelo 2, Perrucci 4, Ruggiero 3,  Valsante,  Miselli, Donno, Bagnulo, Medico. Allenatore: C. Marra.
Parziali: 28-2 26-0 11-2 9-5
Arbitro: Amico di Ceglie M.

 

PostHeaderIcon UNDER 14

 PALLACANESTRO SAN VITO - MENS SANA MESAGNE = 31 - 56

PALLACANESTRO SAN VITO: Carone 4, Grazioso n.e., Nacci 6, Leo n.e., Molfetta, Turi 9, Barletta 4, Natoli 2, Argentieri 6, Musa n.e. Allenatore: C. Caliandro.
MENS SANA MESAGNE: Nitti n.e., Giardino 20, Potì, Nacci 2, Guarini n.e., Ruggiero M. 17, Ruggiero A. 4, Malvindi 9, Perez 4. Allenatore: Angelo Capodieci.
Parziali: 7-17 8-17 8-8 8-12
Arbitri: Muri e Rodi di Brindisi.

Ultimo aggiornamento (Martedì 29 Gennaio 2013 08:57)

 

PostHeaderIcon OSPITI DELLA MENS SANA BASKET SIENA

La Mens Sana Basket Siena con la formazione Under 13

Daniel Hackett della Mens Sana Siena con il presidente della Mens Sana Mesagne Emanuele de Tullio.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 28 Gennaio 2013 14:20)

 

PostHeaderIcon LE GARE DELLA SETTIMANA

28/01/2013 ore 15:45 LUN Under 14 SAN VITO -MENS SANA MESAGNE
28/01/2013 ore 17:40 LUN Under 13 MENS SANA MESAGNE - BASKET BRINDISI
28/01/2013 ore 20:30 LUN Under 19 MENS SANA MESAGNE - EAGLES BRINDISI
31/01/2013 ore 17:15 GIO Under 17 N.B. LECCE - MENS SANA MESAGNE
02/02/2013 ore 18:30 SAB Serie D MENS SANA MESAGNE - PALLACANESTRO LECCE
02/02/2013 ore 20:30 SAB Serie C femm.  OLIMPIA MESAGNE - TRANI
 

PostHeaderIcon LA MENS SANA MESAGNE INCONTRA LA MENS SANA SIENA

In occasione della trasferta della Mens Sana Siena  a Brindisi, valida per la seconda giornata del Campionato di Serie A, una delegazione di mensanini mesagnesi saranno ospiti dei Campioni d'Italia. Nella giornata di Lunedì prossimo, la formazione Under 13, accompagnata dal coach Angelo Capodieci, assisterà all'allenamento a porte chiuse  presso il Palapentassuglia, ospiti della famosa società senese. Al termine dell'allenamento i mensanini potranno scattare foto e raccogliere autografi con i propri beniamini da Bobby Brown, a David Moss oppure Daniel Hackett. Intanto i mensanini sono pronti a tifare Siena nel prossimo impegno di Euroleague che vedrà il club biancoverde impegnato venerdì, sul parquet del PalaEstra, contro il Besiktas Istanbul. Lunedì, dopo l’indimenticabile incontro, però i mensanini mesagnesi torneranno a tifare Enel Brindisi.

Ultimo aggiornamento (Domenica 27 Gennaio 2013 09:16)

 

PostHeaderIcon SERIE D

MENS SANA CIAURRI MESAGNE - SANTA RITA TARANTO = 87 - 85 t.s.

MENS SANA CIAURRI MESAGNE: Gualano, Spagnolo 25, D'Amicis 24, Rosato 6, Calò 6, Passante 12, Iaia n.e., Renis, Crovace 5, Falcone 9. Allenatore: Angelo Capodieci.
SANTA RITA TARANTO: Cacelli 4, De Maglie 7, Suma 4, Cicecucci n.e., Mineo 28, Carelli 9, Di Trizio 10, Ravioli 17, Coda 5, Libroia 1. Allenatore: S. Mineo.
Parziali: 19-14 11-25 14-9 26-22 17-15
Usciti per falli: Calò, Crovace e Carelli.
Arbitri: Giordano e L'Abbate di Bari.

Riprende la marcia in testa alla classifica la Mens Sana Ciaurri Mesagne. Dopo la sconfitta di Manduria e a cinque giornate dal termine della prima fase,  i mensanini  fanno gli straordinari per avere la meglio su un Taranto, giunto a Mesagne per vendicare la sconfitta in casa dell’andata. Partita bellissima piena di emozioni e con tanti ribaltamenti di fronte, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma nel basket è noto,  bisogna determinare un solo vincitore. Coach Capodieci si affida al quintetto standard, nonostante le il ritardo di condizione fisiche di Crovace, in campo con Spagnolo, D’Amicis, Rosato e Passante.  Coach Mineo risponde con  De Maglie, Carelli, Di Trizio, Ravioli e Libroia, in campo dopo la commutazione di una giornata di squalifica. Inizia con il piglio giusto il Mesagne che attacca con  pazienza sfruttando i centimetri e il peso di D’Amicis al pronto riscatto, dopo l’opaca prova di Manduria. Passante, con un canestro in azione e una tripla,  prova il primo allungo del Mesagne, ma per gli jonici entra in scena Mineo che sostituisce Libroia fuori per infortunio. Il primo quarto si chiude con la capolista in vantaggio 19-14. Nel secondo parziale il Taranto recupera e, complice la difesa allegra dei padroni di casa, recupera e passa in vantaggio con Ravioli, Coda e il solito Mineo. In attacco diventa macchinosa l’azione di Crovace e compagni,  Calò entra in campo e piazza subito una tripla, ma è il solo D’Amicis a realizzarla metà dei  punti messi a referto dai biancoverdi. Il Taranto va in fuga e al Mesagne non sono sufficienti gli ingressi in campo di Gualano e Renis per recuperare la situazione. Il secondo quarto si chiude con la formazione dei due mari in vantaggio 30-39. Spagnolo torna negli spogliatoi  con solo due puniti a referto, un piccolo record negativo per la guardia mesagnese. Al rientro in campo la Mens Sana prova a recuperare. Finalmente Spagnolo trova il canestro con regolarità realizzando dieci punti nel parziale, si rivede la difesa che ha portato punti importanti alla capolista e il Taranto è costretto a mettere a referto solo nove punti.  Alla fine del terzo parziale sono solo 4 i punti di ritardo della formazione mesagnese (44-48). Nell’ultimo periodo il Taranto continua a controllare la partita, saltano le difese e diventano determinati esclusivamente i giochi di attacco. Passante è alle prese con i crampi, mentre Spagnolo  subisce un infortunio importante al tendine d’achille. Intanto  Ravioli risponde a una tripla di Passante, prova a riavvicinarsi la capolista con una tripla di Falcone, classe ’94 e determinante nel finale,  ma subito Mineo la neutralizza.  Crovace e Calò abbandonano il campo per raggiunto limite di falli e coach Capodieci si ritrova senza un play di ruolo nel finale. La partita si infiamma, Spagnolo rimane stoicamente in campo zoppicando e prende in mano la regia della squadra. A 29” dal termine il Taranto conduce tranquillamente 64-70 grazie a una lunga serie di tiri liberi realizzati da Mineo e Ravioli. Il Mesagne tenta il tutto per tutto con il fallo sistematico.  Spagnolo realizza il canestro del 67-70, il Taranto sbaglia i tiri liberi e sul ribaltamento di fronte Passante, a fil di sirena, realizza la tripla  che porta i mesagnesi al tempo supplementare (70-70). Il Taranto prova a riorganizzarsi dopo avere sciupato banalmente un cospicuo vantaggio e forse i due punti in palio, invece la Ciaurri Mesagne deve fare i conti con giocatori determinanti fuori per falli e con Passante e Spagnolo in campo nonostante gli infortuni.  La tripla di Ravioli apre il supplementare, Spagnolo continua a lottare zoppicando vistosamente e realizza sette punti consecutivi alternati dai canestri importanti di Suma e Di Trizio, ma è Falcone a spaccare la partita con due triple consecutive che vanificano difesa a zona, durata per tutto l’incontro, dei tarantini. Il pubblico si infiamma e spinge i ragazzi mesagnesi, il Taranto va completamente in tilt con cinque punti da recuperare. I tiri liberi di De Maglie e Mineo (28) non bastano per annullare una sconfitta forse immeritata. Onore ai giovani mesagnesi che hanno stretto i denti sopperendo anche agli infortuni. Carattere e determinazione sono stati gli ingredienti che hanno permesso alla capolista di portare a casa due punti importantissimi ai fini dei play off. Serata rilevante  per il duo D’Amicis ( 24) – Spagnolo (25): entrambi in doppia doppia, il primo con 8/14 da due, 7/9 nei tiri liberi e 15 rimbalzi con di valutazione, il secondo 10/13 da due, 4/8 nei tiri liberi, 11 rimbalzi, 3 assist  con 34 di valutazione. La Mens Sana Ciaurri Mesagne continua la sua corsa solitaria in testa alla classifica mantenendo a distanza di sicurezza gli inseguitori. Il prossimo turno vede ancora la capolista in casa contro il Lecce per vendicare la sconfitta dell’andata, subita dopo due tempi supplementari.

Ultimo aggiornamento (Domenica 27 Gennaio 2013 09:10)