Si, siamo proprio in presenza di ladri di merendine. Società blasonata, partecipante ai campionati dei VIP, si fa sorprendere con le mani nella marmellata. Gara giovanile, segnapunti eslettronico spento e al tavolo amnesie frequenti nel  riportare i punti della squadra avversaria.  Il massimo dell'irregolarità si è verificato quando il giocatore locale di punta è uscito per raggiunto limite di falli per poi rientrare, un pò più tardi,  con il quinto fallo scomparso. Quale messaggio si trasmette ai ragazzi comportandosi in questo modo? Cosa poteva cambiare nella crescita dei tecnica e morale della squadra, vincendo una gara senza meritarlo?

Ossessione. Mister Oliver ormai lo troviamo ovunque. Segue la nostra attività in giro per la provincia e per le partite più scontate. Ma si sa, la presenza del prossimo capo fippaiolo brindisino, un nuovo multifunzione-plurincarico, benedice la nostra attività agonistica. Intanto quando lo vediamo una grattatona cautelativa ce la facciamo. Non si sa mai.

Sul sito di FIP Puglia è rtiportato il programma del Join The game della provincia di Bari. A meno che non sia il sito esclusivo dei fippaioli baresi, sarebbe il caso di pubblicare anche il programma delle altre province.

In seguito alla trombatura di un consigliere tarantino nel governo baskettaro pugliese, sembra che per protesta abbia rassegnato le dimnissioni Nico Valzani, responsabile regionale Allenatori.

Si cercano disperatamente notizie riguardanti i fippaioli pugliesi eletti nella casa del mulino bianco. Neanche un comunicato per investire ufficialmente  "in prorogatio" sua altezza Oliver.

Ormai giochiamo spesso due gare nello stesso giorno e di categoria contigua. In alcuni casi non chiediamo lo spostamento perchè diventa difficile trovare date disponibili per il recupero. Ieri abbiamo diviso Under 14 e Under 15 per poter disputare ugualmente le due gare. Sarebbe il caso che la FIP prevedesse nella stesura dei calendari, una sola gara al giorno. Se poi i campionati giovanili partissero alternativamente (Under 19 e Under 15 - Under 17 e Under 14), come accadeva fino a qualche anno fa, allora sarebbe il massimo.

Dall’anno sportivo 2007/2008 il Settore Minibasket FIP ha adottato un “sistema a crediti” biennale di Aggiornamento degli Istruttori Minibasket e Istruttori Nazionali Minibasket, che deve consentire una continua ed immediata verifica dei punteggi richiesti nel periodo programmato, con il contributo determinante dei Comitati Territoriali. I Crediti da raggiungere e certificare nell’arco del biennio 2007/2008 - 2008/2009 saranno 20, e il numero dei crediti previsto potrà essere raggiunto partecipando alle diverse opportunità di aggiornamento realizzate sul territorio a carattere nazionale - regionale o provinciale. Anche il Settore Allenatori ha adottato lo stesso sistema di crediti per l'aggiornamento. Nella nostra regione queste riunioni non sono tantissime, ma chi le programma non si accorge che nello stesso giorno capitano due aggiornamentialla stessa ora. Domenica scorsa a Massafra è stata tenuta una riunione tecnica per gli Istruttori di minibasket mentre a Lecce si è diputata una riunione tecnica per gli allenatori. Chi ha la doppia qualifica e sono tanti, ha dovuto scegliere dove pertecipare perdendo comunque una opportunità. Sulla bontà di queste forme di aggiornamento obbligatorio ne parleremo in futuro.

Continua la menata che vuole, non si capisce in base a quali risultati oggettivi, privilegiare i campionati Open o d'Eccellenza. A parte i costi che portano cassa ai fippaioli, non si comprende quali siano i benefici di un campionato a libera partecipazione. Nella nostra regione ai campionati d'elite partecipa chi vuole e le classifiche dimostrano la presenza di alcune formazioni materasso che avrebbero difficoltà anche nel proprio campionato provinciale. Invece in molti sono convinti che la partecipazione a i campionati d'elite porta benefici immensi e la certificazione del proprio settore giovanile. Nelle regioni più evolute cestisticamente della nostra, per accedere ai campionati d'Eccellenza bisogna avere dei crediti del tipo la vittoria della fase regioinale, il piazzamento dell'anno precedente, la partecipazione a finali nazionale ecc. In Puglia si iscrive e partecipa liberamente chi vuole. Per tornare ai costi, non capiamo perchè una gara di Eccellenza costa alle società il doppio di una gara provinciale. Stesso campo, stessi arbitri, stesso pallone, ma la tassa gara è raddoppiata.

In dubbio la realizzazione della VII^ Edizione del Torneo internazionale Terra dei Messapi - Memorial Gigi Melone.