Finisce un ciclo. I famosi nati nel 1991 della Mens Sana Mesagne, un piccolo dream team, lascia la pallacanestro per dedicarsi completamente allo studio. La carenza di strutture universitarie nella nostra provincia, ha dissolto in un attimo una delle leve più forti della regione. Campioni regionali dal 2004 al 2008, i ragazzi allenati da Gianpaolo Amatori, hanno partecipato alle finali nazionali Under 14 a Bormio nel 2005 e finalisti al Join The game nel 2004 e nel 2005 a Treviso, perdendo il titolo italiano di un solo punto contro la Scavoilini Pesaro. Unico superstite di questa virata verso lo studio a tempo pieno è Stefano Potì, il bimbo di Lecce, ancora mensanino,  confermato in prestito alla Pallacanestro Lucca. Stefano Mattia, il capitano, il dottore, si trasferisce in Slovacchia, Mino Carriero, il Picasso, raggiunge Milano, Antonio Carriero, il nero, a Torino, Alessandro Carriero, il biondo, a Bologna, Simone Passante. il Piti, a Lecce a tempo pieno. E poi Nico Carriero, mezza botta, Giulio Guarini, Michele Stella e Giulio Perrucci. Tanti i bellissimi ricordi che vengono alla mente, come tanti i tornei vinti in giro per l'Italia con una squadra che, almeno nella nostra regione, era imbattibile. Resta il rammarico di non ritrovarli ancora in palestra e a loro diciamo grazie, grazie per l'impegno, grazie, per la serietà, grazie per la crescita tecnica e umana che avete dimostrato. Tante le vittorie e le sconfitte sui campi di gioco, adesso vi aspettiamo con le vittorie della vostra vita. Ad Maiora!